CalcioMercato

Notizie di Calcio Mercato del Napoli. I nuovi acquisti del Napoli

Classifica Serie A

Classifica aggiornata della Serie A TIM. Aggiornamenti a fine partita.

Ultimissime calcio Napoli

Ultimissime Calcio Napoli. Approfondimenti e notizie a cura di calcio.na.it.

Risultati e Calendario Serie A

Tutti i risultati e le partite del Campionato del Napoli.

Pronostici Calcio Serie A

Pronostici Serie A. Consigli per scommettere

Home » Napoli, Ultimissime calcio Napoli

Cavani: “Il mio Sogno è diventare il capitano del Napoli”

Submitted by on sabato, 28 gennaio 2012No Comment

Era pomeriggio a Montevideo, notte a NapoliCavani nella sua stanza dell’Holiday Inn Resort a Castevolturno, in collegamento con una tv di Montevideo attraverso Skype. Venti minuti in diretta al programma «Contactenos», i colloqui tra telespettatori e personaggi noti, martedì sera, alla vigilia della partita di coppa Italia contro l’Inter. Cavani, dopo aver ascoltato la canzone dedicata a lui di un tifoso napoletano («Lo conosco, è venuto anche a una mia festa di compleanno: sono straordinari questi omaggi»), ha lanciato due messaggi importanti.

Il primo per la Celeste, la nazionale con cui si è classificato al quarto posto ai Mondiali 2010 e ha vinto la Coppa America 2011. «Ho massimo rispetto per tutti i compagni, in particolare i più importanti. Mi farebbe piacere, però, un giorno poter essere il capitano della squadra: chi non sogna di diventare il leader?». Poi, Napoli, il grande amore, una confessione fatta a poche ore dalla partitissima contro l’Inter, quella che sarebbe stata decisa da due gol di Cavani, diciassettesimo e diciottesimo in questa stagione cominciata dal Matador sulla falsariga della precedente.

«I tifosi sono straordinari, vivono i risultati della squadra come una forma di rivalsa nei confronti del Nord». Ecco le parole che vanno fuori dal campo, i messaggi che lasciano il segno. Cavani come Maradona, il capitano dei due scudetti. Appena arrivato in Italia, Diego avvertì quel sentimento popolare. Il Napoli era arrivato a sognare lo scudetto, l’aveva sfiorato nel ’75 con Vinicio, l’allenatore che faceva giocare gli azzurri come l’Olanda di Crujff.

Maradona dedicò a loro i due scudetti e alla vigilia della semifinale dei Mondiali ’90 Italia-Argentina, da giocare a Fuorigrotta, lanciò un messaggio chiaro: «Adesso tutti si ricordano di Napoli e deinapoletani…». Invitava la sua gente a tifare per la Seleccion, che guadagnò la finale dopo la lotteria dei rigori. Cavani vive, a suo agio, da cinque anni nel profondo Sud. Prima Palermo, poi Napoli. «Dove c’è la voglia di rivalsa nei confronti delle grandi squadre del Nord e questo noi lo avvertiamo, ecco perché alla gente vogliamo regalare grandi soddisfazioni.

Il calcio è l’occasione per il riscatto. Da tanti anni non si vivevano momenti simili. C’erano stati gli scudetti e la coppa Uefa, poi un lungo periodo senza risultati di grande importanza. C’è tanto entusiasmo, c’è una grande attesa». Quei momenti d’oro possono tornare, Cavani ne è convinto e crede in questo progetto. Le voci dall’Inghilterra sono insistenti, si parla di un pressing del Chelsea e del Liverpool, pronti ad offrire un’offerta da 40 milioni di euro al Napoli per il Matador: è un pallino di Villas-Boas e di Dalglish, i due manager.

Ma De Laurentiis è irremovibile: esclude la possibilità di cessione del campione a un altro club perché con Cavani e gli altri gioielli vuole costruire una squadra da scudetto. Il grande sogno di Edy, che è rimasto affascinato dalla passione della gente in questi mesi. Dopo aver eliminato l’Inter dalla coppa Italia, punta a risalire anche in classifica cannonieri. Lo precedono Di Natale (bomber degli ultimi due campionati), Ibrahimovic e Denis, l’argentino che ha indossato la maglia del Napoli prima di fare fortuna in provincia, tra Udinese e Atalanta. L’altra sera, in diretta tv, Cavani non ha risposto quando gli hanno chiesto in quale squadra uruguaiana giocherebbe a fine carriera. «Non è ancora tempo per tornare». Il Peñarol, è quella la squadra, deve aspettare. Il Mattino .

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.