CalcioMercato

Notizie di Calcio Mercato del Napoli. I nuovi acquisti del Napoli

Classifica Serie A

Classifica aggiornata della Serie A TIM. Aggiornamenti a fine partita.

Ultimissime calcio Napoli

Ultimissime Calcio Napoli. Approfondimenti e notizie a cura di calcio.na.it.

Risultati e Calendario Serie A

Tutti i risultati e le partite del Campionato del Napoli.

Pronostici Calcio Serie A

Pronostici Serie A. Consigli per scommettere

Home » Napoli, Ultimissime calcio Napoli

Fratello di Lavezzi: Va via perchè in prigione . Pocho smentisce ma…

Submitted by on martedì, 12 giugno 2012No Comment
Una storia infinita e onestamente troppo lunga. E’ solo la semplice storia di un calciatore che dopo anni ha deciso di cambiare aria. Che sia per soldi o per altro poco importa: sarebbe il caso soltanto di ringraziareLavezzi per quanto fatto a Napoli, fargli un in bocca al lupo e stop.

Invece la querelle va avanti: ricostruiamo i fatti.

PROBLEMI DI COMUNICAZIONE – E’ di ieri la voce di una ipotetica intervista rilasciata a Soccermagazine da Diego Lavezzi(nella foto) il fratello del Pocho. In tale intervista Lavezzi senior avrebbe specificato che il giocatore lascerà Napoli soprattutto per la mancanza di libertà, dovuta alla pressione dei tifosi.

Questa la versione integrale:

Ci confermi che tuo fratello sia ormai ad un passo da lasciare il Napoli? – ‘Ancora oggi non si sa con certezza.’

Nella scelta di lasciare Napoli quanto ha contato il fatto di sentirsi in prigione? – ‘Molto.’

E’ vero che tuo fratello dovrebbe darti una percentuale del suo passaggio al PSG? – ‘Non a me, ma al Club Coronel Aguirre per il diritto di formazione.’

Com’è il rapporto tra il Pocho e Maradona dopo che il ‘Pibe de oro’ non lo convocò per i Mondiali del 2010? – ‘Molto buono. Maradona è un genio.’

IL POCHO NEGA – Dopo che queste parole hanno girato mezzo mondo, ilPocho Lavezzi in tarda serata (ora italiana, ndr) dall’Argentina smentisce ogni cosa. Lo fa tramite Twitter, l’unico modo che usa attualmente per comunicare con il mondo esterno. Questo il suo cinguettio: ‘Buongiorno! Voglio dire che mio fratello non ha parlato con nessuno, i giornalisti vogliono parlare soltanto! Io adesso sono in vacanza con la mia famiglia, parlerò quando sarà il momento non adesso! Saluti e sempre grazie per i messaggi!’

SOCCERMAGAZINE RIBATTE – Dopo il Tweet del Pocho la storia sembrava destinata a finire invece il portale d’informazione, sentitosi accusato ha risposto con un comunicato ufficiale :

‘Poco dopo la pubblicazione della nostra intervista a Diego Lavezzi, fratello del giocatore del Napoli, il ‘Pocho’ ha pubblicato sul suo profilo Twitter un messaggio col quale tendeva a smentire recisamente ogni dichiarazione rilasciata dal fratello stesso, affermando che quest’ultimo non si fosse concesso in giornata ad alcuna intervista.

A salvaguardia del proprio lavoro e della propria etica, nel rispetto delle migliaia di lettori che quotidianamente si informano presso la nostra testata, la redazione di Soccermagazine conferma la veridicità della suddetta intervista. Le dichiarazioni raccolte appartengono pertanto al vero Diego Lavezzi.
Se necessario, non mancheremo di fornire prove all’occorrenza.
Concludiamo il presente comunicato porgendo comunque le nostre scuse alla persona di Ezequiel Lavezzi per l’eventuale disagio procurato dalla nostra esclusiva, di cui ci ritroviamo però costretti a confermare la bontà.’

Non c’è motivo per dubitare del lavoro di alcuni colleghi che affermano di poter dare prove. Resta impressionante come Diego Lavezzi parli diNapoli come una prigione riprendendo le stesse parole del Pocho in una intervista a dicembre a Gq. A di là di come siano andate le cose, è tempo di guardare avanti. Adieu Pocho, bon voyage! . Napolisport.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.