CalcioMercato

Notizie di Calcio Mercato del Napoli. I nuovi acquisti del Napoli

Classifica Serie A

Classifica aggiornata della Serie A TIM. Aggiornamenti a fine partita.

Ultimissime calcio Napoli

Ultimissime Calcio Napoli. Approfondimenti e notizie a cura di calcio.na.it.

Risultati e Calendario Serie A

Tutti i risultati e le partite del Campionato del Napoli.

Pronostici Calcio Serie A

Pronostici Serie A. Consigli per scommettere

Home » Hot News Calcio, Napoli, Ultimissime calcio Napoli

Il Napoli crolla tra i fischi. Terzo ko consecutivo e addio Champions

Submitted by on mercoledì, 11 aprile 2012No Comment

Tre gol subiti, tre sconfitte di fila. Il numero perfetto condanna il Napoli, che dopo Juventus e Lazio si arrende anche all’Atalanta, e stavolta al San Paolo. Con soli due punti in cinque gare il Napoli è ufficialmente in crisi, non approfitta della sconfitta della Lazio, viene superato dalla Roma e agganciato dall’Inter, con la corsa Champions che si complica terribilmente. Con l’impresa al San Paolo invece l’Atalanta torna a vincere dopo due sconfitte consecutive, raggiunge quota 40 e vede a portata di mano la salvezza.

Che non fosse una gara facile per il Napoli si era intuito già dalle squalifiche che ne hanno decimato la difesa. Mazzarri deve rinunciare a CannavaroZuniga e Britos, e dietro si affida al trioGrava-Fernandez-Campagnaro. Hamsik viene arretrato a centrocampo e Pandev è schierato come trequartista dietro aLavezzi e Cavani. L’Atalanta è priva dello squalificato Manfredini, Colantuono non rischia il diffidato Cigarini e lo manda in tribuna: il tecnico si affida a una sola punta (Denis) con Moralez trequartista e Bonaventura esterno sinistro. Dietro Bellini vince il ballottaggio con Raimondi, mentre i centrali sono Stendardo e Lucchini.

Il Napoli prova subito a prendere il comando della partita, ma sbatte sul muro della difesa atalantina, che riesce a chiudere bene ogni spazio. Alla prima vera ripartenza, i nerazzurri passano in vantaggio: bella combinazione Moralez-Bonaventura e diagonale vincente dell’esterno. Passano appena tre minuti e il Napoli pareggia. Paradossalmente la rete arriva al termine di un contropiede: Pandev porta palla per trenta metri e grazie a un rimpallo serve sulla sinistra Lavezzi, l’argentino conclude, trova la respinta di Consigli ma sulla ribattuta non può sbagliare e mette a segno l’1-1. Il portiere atalantino, non impeccabile sul gol, si riscatta al 17′, volando a deviare una gran punizione di Cavanidestinata all’incrocio dei pali.

Cinque minuti dopo è l’Atalanta a provarci su punizione, con Denis che da 25 metri costringe De Sanctis a una respinta non facile. La fase centrale del primo tempo vede i nerazzurri a tenere il pallino del gioco. In un paio di occasioni si scoprono e lasciano spazio al contropiede del Napoli, ma Hamsik e soci commettono troppi errori di impostazione.

L’Atalanta nel frattempo conquista calci d’angolo e va anche un paio di volte alla conclusione con Schelotto. Il finale di tempo è più di marca partenopea, anche se a parte un colpo di testa diCavani abbondantemente alto non ci sono conclusioni verso la porta avversaria.

In avvio di ripresa si viaggia sul filo dell’equilibrio, anche se sul piano della manovra si fa preferire l’Atalanta. E al 13′ gli uomini di Colantuono passano ancora in vantaggio: Schelotto è bravo a servire con un pallonetto Bellini, la difesa del Napoli sbaglia la tattica del fuorigioco e il difensore batte De Sanctis.
I padroni di casa sembrano frastornati, continuano a sbagliare tanti, troppi passaggi, e al 14′ Moralez dalla distanza sfiora il terzo gol. Mazzarri inserisce Inler per il deludente Hamsik, ma il Napoli continua a sbagliare tutto quello che può: al 23′ Garganorinvia di testa ma regala il pallone a Carmona, il cui destro di prima intenzione dal limite dell’area non lascia scampo a De Sanctis. Tre a uno e Atalanta padrona del campo.

Il Napoli è poco lucido e anche nervoso: Pandev scalcia Moralez e viene espulso, lasciando i compagni in dieci. Tutto in discesa per i nerazzurri, che concludono in crescendo, mentre il pubblico del San Paolo fischia il suo Napoli che non sa più reagire all’eliminazione con il Chelsea in Champions. Repubblica Napoli.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.