CalcioMercato

Notizie di Calcio Mercato del Napoli. I nuovi acquisti del Napoli

Classifica Serie A

Classifica aggiornata della Serie A TIM. Aggiornamenti a fine partita.

Ultimissime calcio Napoli

Ultimissime Calcio Napoli. Approfondimenti e notizie a cura di calcio.na.it.

Risultati e Calendario Serie A

Tutti i risultati e le partite del Campionato del Napoli.

Pronostici Calcio Serie A

Pronostici Serie A. Consigli per scommettere

Home » Hot News Calcio, Napoli, Ultimissime calcio Napoli

Napoli da Champions ma senza Gargano: ecco l’undici anti Juve

Submitted by on domenica, 20 maggio 2012No Comment

3-4-2-1 o anche 3-5-2, perché i numeri hanno un’anima e va capita quale sia stavolta l’identità da indossare.

I titolarissimi son quelli lì e i fratini, le casacchine, chiamatele come volete, sono catarifrangenti per illuminare la strada che conduce alla coppa Italia: i titolarissimi di Mazzarri in effetti avrebbero anche Gargano ma quel rosso (  «maledetto» ) rimediato con il Siena a qualificazione ormai acquisita, un gesto di generosità estrema induce – pardon, costringe – a rimescolare le strategie ed a sistemarsi di conseguenza, a dare spazio immediatamente a Dzemaili, un altro che ha il minutaggio elevatissimo, dunque tra le star, e però senz’avere alternative a partita in corso. La «Vecchia Signora» è un’ossessione da domare e allora, largo a chi ne sa di più, a chi ha attraversato le fiamme della Champions e del campionato, a chi ha rappresentato la garanzia della filosofia tattica: 3-4-2-1 o anche 3-5-2, perché i numeri hanno un’anima e va capita quale sia stavolta l’identità da indossare.

ECCOLI - I nomi, al di là dei moduli, son praticamente quelli che indurebbero a cantarsela come s’usava da bambini: De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Inler, Dzemaili, Zuniga; Lavezzi, Hamsik; Cavani. Il resto è plastilina da modulare: dipenderà dalla strategia che Mazzarri vorrà utilizzare su Pirlo, se lasciare il controllo ad uomo ad uno dei centrali oppure se affidarsi ad Hamsik in fase di scivolamento; e dunque, da quel momento, s’adegua la fase attiva. E poi, abbinamenti, a uomo nella zona, lasciando che sugli esterni le ombre di Maggio e Zuniga si abbinino con chi capita e che dietro Aronica e Campagnaro, più di Cannavaro, restino nel proprio giardino e attendano. In teoria, ma assai, è 3-5-2, perché poi Hamsik finirà per assecondare il proprio talento e la versatilità, se ne andrà a tagliare gli angoli di passaggio pronto per assecondare il Pocho e Cavani, i partner ideali, cinquantaquattro reti in tre…

IL SOGNO - Ma cosa volete che sia tutto ciò rispetto alla gloria, al desiderio di chiunque di riuscire ad afferrare la coppa e poi sbatacchiarla di qua e di là: ma pensate forse che Madame sia d’accordo? Il Napoli che si gioca il suo primo trofeo a portata di mani è il Napoli cui Mazzarri ha concesso le proprie preferenze: basterebbe guardare le formazioni del passato – ovviamente con Gargano – per accorgersi che questa è la formazione che lo introduce con maggior serenità (?) alla finalissima, la sua rivincita personale nello stesso Olimpico in cui Delio Rossi gli strappò all’ultimo rigore il trionfo. La «sua» Napoli è una qualificazione in Europa League, poi un terzo posto da Champions e ancora un quinto posto però stavolta con la finale di Coppa Italia: cosa pensate manchi nel curriculum vitae?

Fonte: Corriere dello Sport

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.