CalcioMercato

Notizie di Calcio Mercato del Napoli. I nuovi acquisti del Napoli

Classifica Serie A

Classifica aggiornata della Serie A TIM. Aggiornamenti a fine partita.

Ultimissime calcio Napoli

Ultimissime Calcio Napoli. Approfondimenti e notizie a cura di calcio.na.it.

Risultati e Calendario Serie A

Tutti i risultati e le partite del Campionato del Napoli.

Pronostici Calcio Serie A

Pronostici Serie A. Consigli per scommettere

Home » CalcioMercato, Napoli, Ultimissime calcio Napoli

Ora per Lavezzi c’è anche lo Zenit con una pioggia di milioni

Submitted by on sabato, 14 aprile 2012No Comment

Di fronte a offerte così, anche le montagne del Daghestan possono sembrare un paradiso. L’Anzhi, club di Makhachkala di proprietà dell’oligarca russo Suleyman Kerimov, attende la fine del campionato russo prima di mettere in moto i suoi intermediari per prendere Ezequeil Lavezzi: contratto di cinque anni a 6,5 milioni di euro netti a stagione, due volte e mezzo di quello attuale. Abbastanza da essere tentati, fortemente, di abbandonare il calcio che conta per traslocare in quello di periferia.

Pioggia di milioni russi sul Pocho perché l’Anzhi dovrà fare i conti con la concorrenza – sleale, a colpi di milioni russi – di un altro miliardario, Alexander Dukov, proprietario della Gazprom Neft, la «sorella» del colosso del gas, e dello Zenit San Pietroburgo: Spalletti, come regalo per il secondo titolo consecutivo ha chiesto il Pocho, vecchio pallino fin dai tempi della Roma.

«Se vuole andare a giocare nella steppa si accomodi pure», ha sbottato il patron De Laurentiis consapevole che quella clausola di rescissione da 31 milioni – anzi 32 come ha sottolineato il presidente del Napoli – è un’arma a doppio taglio. Lavezzi e il suo clan, non stanno ancora pensando alla nuova vita sulle rive del Mar Baltico oppure tra Mosca e Makhachkala, la capitale del Daghestan. Alejandro Mazzoni junior, il manager e amico dell’argentino, non ha fretta e non ha neanche voglia di accelerare la trattativa: ovvio che attenda che l’offerta diventi concreta e che, soprattutto, si concluda prima la serie A. Sa che Lavezzi a Napoli sta bene e la sua volontà è di rimanere qui nella città e nella squadra dove è cresciuto.

Ma ci sono i soldi e il richiamo russo. Nessuno può ancora dire se il Pocho lascerà il Napoli o se resterà. Di sicuro, però, DeLaurentiis non lo inseguirà: quello è il contratto – 2,5 milioni fino al 2015 – e non si discute. Non c’è nessun rinnovo previsto per tentare di mettere al riparo il Pocho (e Yanina, la sua compagna, che pure ha un peso nelle scelte) dalle tentazioni. Anche il Napoli avrebbe il suo bel tornaconto dall’eventuale operazione. A parte la plusvalenza che verrebbe messa a bilancio (in questo momento il valore di Lavezzi è di 16-17 milioni), il club risparmia i prossimi tre anni di ingaggio, che al lordo fa più di 18 milioni.

Però il Napoli, davvero, non ha mai parlato di Lavezzi con chicchessia (a parte un paio di contatti la scorsa estate: poca roba comunque). La pista russa è l’unica che, al momento, portaLavezzi lontano da Napoli: il Pocho non troverebbe nessuno, né in Inghilterra ma neppure su Marte, in grado di pareggiare o anche solo di avvicinare l’offerta d’ingaggio dell’Anzhi o dello Zenit.

Forse solo il Manchester City, dove Mancini per niente soddisfatto sognerebbe proprio uno come Lavezzi per il rilancio dei Citizens. Il City, poi, potrebbe mettere sulla bilancia uno scambio di attaccanti. E che attaccanti: Balotelli e Tevez. Chiacchiere. La realtà è che il vero erede del Pocho poteva essere Giuseppe Rossi, uno dei pochi a poter far ingoiare la pillola di un eventuale addio dell’argentino: ma l’attaccante del Villarreal, che stava faticosamente recuperando da un grave infortunio, ha avuto una ricaduta procurandosi la stessa rottura al legamento crociato. Sarà fermo altri sei mesi, rientrerà a ottobre del prossimo anno. DeLaurentiis poteva prenderlo prima degli Europei (che non giocherà) a meno di 15 milionidi euro, ma il nuovo infortunio è una tegola. Il Mattino .

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.